Casa > notizia > Dirigenti Infineon: il piano di rivitalizzazione del chip dell'UE ignora il mercato locale, divorziato dalla realtà

Dirigenti Infineon: il piano di rivitalizzazione del chip dell'UE ignora il mercato locale, divorziato dalla realtà

Il Chief Marketing Officer di Infineon, il più grande produttore di chip locale dell'UE, ha dichiarato giovedì che le ambizioni dell'UE per rivitalizzare la produzione dei trucioli non si basano sulla realtà.

Secondo un rapporto di Bloomberg il 20 maggio, Helmut Gassel, il principale ufficiale di marketing di Infineon, ha detto in un'intervista: "Per soddisfare le esigenze del mercato locale, riteniamo che l'Europa dovrebbe concentrarsi sull'introduzione di tecnologie moderne, ma non necessariamente il massimo tecnologie avanzate. "

L'Unione europea ha recentemente introdotto il piano "Bussola digitale", sperando di raddoppiare la sua produzione di chip nei prossimi dieci anni ad almeno il 20% dell'offerta globale, e il piano cerca anche di migliorare il processo di produzione dei chip dell'Unione europea da 20 nanometri a 10 nanometri. I progressi nani, l'obiettivo a lungo termine è quello di aumentare il processo di produzione da 5 nanometri a 2 nanometri, l'obiettivo è competere con TSMC e Samsung.


Tuttavia, il chip del processo di produzione all'avanguardia deve consumare un sacco di costi, e l'industria ha prodotto una voce diversa. Negli ultimi decenni, il declino del settore dell'elettronica di consumo dell'UE ha reso la regione perde la capacità di digerire la capacità produttiva dei chip ad alte prestazioni. La maggior parte dei chip automobilistici non richiedono processi di produzione molto avanzati.

Infineon è attualmente uno dei più grandi fornitori di chip automobilistici del mondo. Gassel ha detto che solo i veicoli completamente autonomi richiedono livelli più elevati di potenza del chip computing: "Nei prossimi cinque anni, la maggior parte dei componenti delle auto non avrà bisogno di 20nm o meno. I chip di processo forniscono il supporto di potenza di calcolo. "

Un portavoce della Commissione europea non ha immediatamente risposto a una richiesta di commento. Stmicroelectronics CEO Jean-Marc Chery ha anche fatto commenti simili prima. In un'intervista con il canale di notizie francese BFM TV questo mese, ha detto che non avrebbe partecipato al piano di rivitalizzazione della produzione di chip dell'Unione europea.