Casa > notizia > INA: la carenza di chip inizierà a facilitare a luglio e tornerà alla normalità entro la fine dell'anno

INA: la carenza di chip inizierà a facilitare a luglio e tornerà alla normalità entro la fine dell'anno

Associazione dei componenti automobilistici del Messico Ina stima che la grave carenza di chip dei semiconduttori silenzirà a luglio e tornerà alla normalità entro la fine di quest'anno.


Reuters ha riferito che i chip dei semiconduttori sono una parte importante della moderna elettronica automobilistica, compresi schermi touch, assistenza del conducente e altri sistemi di sicurezza.

Secondo i dati di IHS MAKERKIT, la carenza di chips in Nord America ha indotto le case automobilistiche nella regione di tagliare l'output del veicolo precedentemente previsto di 1,16 milioni a maggio, e la riduzione mensile di uscita ha continuato ad espandersi dall'inizio dell'anno.

Alberto Bustamante, direttore del commercio estero, ha previsto in un'intervista al giovedì tempo locale che la carenza di semiconduttore inizierà a facilitare a fine luglio e tornerà alla normalità a dicembre.

È stato riferito che l'industria automobilistica ha annullato gli ordini per chips automobilistici dallo scoppio dell'epidemia dello scorso anno, e la capacità della fonderia si è spostata per supportare l'elettronica dei consumatori. Tuttavia, quando l'epidemia rallentò e l'industria automobilistica ha iniziato ad aumentare la produzione, la fonderia non aveva capacità di sostenere.

Bustamante ha sottolineato che il costante aumento dei tassi di vaccinazione nelle principali economie e la riduzione graduale del numero di infezioni aiuteranno a spingere il settore automobilistico alla normalità.

Bustamante ha detto: "A causa dell'epidemia, il valore della produzione dei componenti del Messico è sceso del 20% dello scorso anno, e dovrebbe aumentare di quasi il 18% di quest'anno per raggiungere un valore di produzione di 92,4 miliardi di dollari U.S. Si prevede che ritorni pienamente al livello pre-epidemico entro il 2022. Entro il 2023, il valore della produzione di ricambi auto del paese può superare i 102 miliardi di dollari USA. "