Casa > notizia > 220 miliardi di yen! Il Giappone sostiene la ricerca e lo sviluppo della tecnologia 6G

220 miliardi di yen! Il Giappone sostiene la ricerca e lo sviluppo della tecnologia 6G

Il Giappone intende investire 220 miliardi di yen per sostenere il settore privato nello sviluppo della tecnologia 6G. Il pacchetto di incentivi economici del governo Abe sarà completato all'inizio del prossimo mese. Come parte del programma, il governo prevede di istituire un fondo per sostenere la ricerca del settore sulla tecnologia 6G.

All'inizio di questa settimana, i media giapponesi hanno riferito che il gigante giapponese delle telecomunicazioni Japan Telecom Telephone Corporation (NTT) lavorerà allo sviluppo di semiconduttori ottici che utilizzano segnali ottici per elaborare le informazioni e ridurre il consumo di energia dell'uno percento. 65 aziende hanno collaborato e si impegnano per raggiungere la produzione di massa prima del 2030.

Il rapporto ha sottolineato che il Giappone utilizzerà i semiconduttori ottici come tecnologia di elaborazione delle informazioni per supportare il 6G e costruire un'alleanza che si rivolge allo standard mondiale. NTT spera di imparare dalla lezione che le aziende giapponesi sono in ritardo nei brevetti sulla tecnologia 5G. È il primo nell'impresa globale ad agire per affrontare il 6G, puntando alla posizione di leader nel campo dell'informazione e della comunicazione 10 anni dopo, e spera di trasformare le tecnologie chiave in standard mondiali.

Inoltre, il governo giapponese prevede di raggiungere la guida completamente automatica nel 2030. La parte giapponese ritiene che per realizzare pienamente la tecnologia come la guida autonoma, il 5G non è sufficiente. Deve essere "6G" o anche "6G +". Pertanto, si prevede che la piena popolarità dei segnali 6G sarà realizzata in dieci anni e l'era della guida completamente automatica è stata davvero inaugurata.

In effetti, non è solo il Giappone a competere per il dominio del 6G. Con il 5G che inizia a essere commercialmente disponibile in tutto il mondo, la tecnologia 6G sta diventando l'ultima arena nazionale di ricerca e sviluppo.

I media hanno riferito la scorsa settimana che oggi Stati Uniti, Cina, Giappone, Corea del Sud, Finlandia e altri paesi hanno intrapreso il percorso di ricerca e sviluppo del 6G, gli scienziati hanno cercato di trovare un chiaro percorso di sviluppo per il 6G. Secondo l'approvazione del settore della legge iterativa della comunicazione mobile ogni 10 anni, il 6G apparirà intorno al 2030. Sebbene molte idee sul 6G siano ancora vane, al fine di stabilire la competitività futura, dobbiamo farlo in anticipo.

Nel settore privato, oltre a IOWN di NTT, la LG della Corea del Sud ha annunciato la creazione di un laboratorio 6G nel gennaio di quest'anno; Anche la base di ricerca Samsung a Seoul ha avviato la ricerca 6G. Nokia, Ericsson e SK Telecom hanno annunciato nel giugno di quest'anno di stabilire una partnership strategica per studiare congiuntamente il 6G. Ren Zhengfei, il fondatore della società cinese Huawei, ha menzionato più volte in un'intervista con i giornalisti dei media il mese scorso che Huawei lo ha effettivamente fatto su 6G e 5G.

A livello governativo, il governo finlandese ha iniettato 25 milioni di euro in un progetto di ricerca 6G di sei anni chiamato "6Genesis" all'inizio di quest'anno. Nokia e istituti di ricerca e università finlandesi hanno condotto ricerche congiunte e sono pronti a lavorare con la Corea del Sud. Cooperazione.

Anche gli Stati Uniti hanno iniziato a prepararsi per il 6G. Trump ha affermato che "spero che il 5G e anche il 6G arriveranno presto negli Stati Uniti", la Federal Communications Commission degli Stati Uniti ha deciso di aprire la banda da 95 GHz a 3 terahertz per esperimenti sul 6G.

Il Ministero della Scienza e della Tecnologia della Cina ha annunciato il 7 novembre che avvierà ufficialmente la ricerca e sviluppo 6G. Terrà la riunione di avvio del lavoro di R&S sulla tecnologia 6G con la Commissione nazionale per lo sviluppo e le riforme, il Ministero dell'istruzione, il Ministero dell'industria e della tecnologia dell'informazione, l'Accademia cinese delle scienze e la Fondazione di scienze naturali della Cina, e ha annunciato che istituzione del gruppo di lavoro nazionale per la promozione della R&S sulla tecnologia 6G e il gruppo di esperti generale è responsabile della ricerca e del layout della tecnologia 6G.